Ott 282011
 

Finalmente il grande giorno è arrivato giornata in pista al MWC Misano World Circuit ( per chi non lo sapesse ), porto la mia affidabile Fz1 ad affondare gli artigli sull ‘asfalto di un circuito serio .

Sbrogliate tutte le pratiche, scaricate le moto dal carrello e vestito di tutto punto mi reco verso l’ ingresso pista. Fino ad allora tutto ok, ma in quel momento vengo investito da una scarica di adrenalina e tensione simile ad una secchiata di acqua gelata, ho quasi voglia di fare dietrofront ma non posso ,mi giro, dietro Massi ( il Carogna ) mi guarda, non vedo i suoi occhi nascosti dalla visiera scura ma sembra capire le emozioni che sto provando ed attende paziente di vedermi fare il primo passo.
Ok, come da accordi Il Carogna sprecherà un paio di giri per farmi vedere le traiettorie giuste, poi sarà affar mio. I 2 giri di apprendistato durano un attimo, vedo la sagoma della Daytona guadagnare sempre piu’ metri fino a sparire dalla mia vista ,vabbè pazienza non c’è nessuna bandiera a scacchi ad attendermi .
La tensione comincia a sciogliersi riesco anche a fare qualche sorpasso , mi sto rilassando e divertendo, all’improvviso però un boato un mix tra un tuono ed un ruggito riempiono l’ aria mi ero dimenticato dell’avvertimento dell’ addetto pista, quel giorno avrebbe girato anche un pilota Ducati per provare alcuni nuovi pezzi ,il suo avviso era stato ” quando lo sentite arrivare non vi preoccupate guidate normalmente non fate manovre strane farà tutto lui ” porca miseria anche il pilota professionista .
Ok io per la mia strada lui per la sua , non guardo neanche dietro, la tensione che avevo salutato qualche istante prima ritorna ,pazienza è solo un attimo e così alla curva del Rio mi passa in scioltezza , posso vedere di chi si tratta casco Premier , tuta A. Ness, non ho dubbi quello è T.Bayliss !! Lo stile di guida è un ulteriore conferma, chissà cosa avrà pensato passandomi, ” cosa ci fa questo fermo in mezzo alla pista ?! ” ma è in quel momento che una vocina nel casco mi urla SEGUILOOOO!!!! ok ci posso almeno provare e allora via verso la Quercia poi il Tramonto spremo al massimo l’Fz perdo pochissimi metri da Troy, ma adesso il mitico Curvone quì il mio sogno finirà sono rilassato tranquillo nonostante sto per affrontare il curvone ad una velocità ben superiore a quella dei giri precedenti, un tuffo da 20 m fatto ad occhi aperti ecco cosa sto per fare ma in un attimo tutto è passato e sono ancora lì non so come ho fatto , ma Troy mi sta tirando, i tempi si abbassano ed io mi sto godendo una giornata che porterò con me per il resto della vita , ad un tratto davanti a noi si intravvede un sagoma che ben conosco la Daytona del Carogna si è proprio lui , in un attimo gli siamo addosso Troy non fa prigionieri e lo passa io attaccato a lui come un francobollo faccio altrettanto, vorrei girarmi ,ma sono troppo concentrato, è un lusso che non posso permettermi , spero solo che riesca a prendere questo treno che non fa fermate ,di nome Troy .
I giri passano veloci ed il cronometro ci dice che stiamo volando il Carogna non ha perso il treno il sibilo del 3 cilindri alle mie spalle lo conferma , ad un tratto ho la sensazione che Troy stia rallentando ma il cronometro dice il contrario, la vocina malefica che mi ha consigliato di seguirlo ora spregiudicata come una pornostar mi urla di passarlo si propio di passarlo ed io gasato come non mai accetto la sfida, decido luogo, e ora dell ‘incontro in fondo al rettilineo dei box prima della Variante del Parco il prossimo giro , in un attimo siamo al Carro poi La Misano è giunto il momento della verità, mi attacco al suo scarico sono così vicino che finirò intossicato dai suoi gas di scarico se non mi sbrigo , esco dalla scia prima della staccata , la frenata è violentissima la moto mi si scompone un pò ma sono tranquillo riesco a girare ma soprattutto sono davanti!!!!
Il cuore pompa a mille ed una musica ad altissimo volume riempie il casco è LAYLA di Eric Clapton ma cosa caz…….
Apro gli occhi sono nel letto di casa il cell con Layla a tutto volume mi dice che è lunedì e sono le 7 è ora di andare al lavoro , sono ancora tutto un brivido mi lavo, mi vesto, scendo in garage l’ Fz è lì che mi aspetta vedo i trucioli da pista sulle gomme ma sono quelli Branduzzo di quache giorno prima , non certo Misano, vabbè dai, inforco la moto e mentre il cancello lentamente si apre un sorriso ed un pensiero mi fa compagnia: ” Troy si ricorderà per un bel pò del mio sorpasso!”.
Raff
Dai un'occhiata anche a:

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>