Neve e Riflessioni

 Posted by at 04:00  Appunti  No Responses »
Feb 032012
 

E’ una fredda mattina di Febbraio, sono le 6, ed io mi ritrovo nel cortile di casa vestito come un esploratore del polo Nord . Il box è aperto: la moto e la pala da neve mi osservano in mistico silenzio. E’ uno sporco lavoro ma qualcuno dovrà pur farlo. Afferro la pala ed incomincio a spalare.

Mi aspetta un’ora di sano lavoro e riflessione motociclistica sul campionato MotoGp che sarà. In Yamaha Lorenzo e Spies sono soddisfatti, in modo diverso, della nuova M1. Il primo risulta essere molto contento mentre il secondo sembra restare piu’ cauto anche se traspare una certa soddisfazione. Chissa?… Ed io spalo.

In Ducati il nostro Valentino sembra abbia preso la direzione  giusta,  la moto sembra finalmente parlare la sua stessa lingua. Un campionato con un Vale in ombra, come quello passato, sarebbe insopportabile. La Ducati avrà fatto uno sforzo notevole per dare al fenomeno un mezzo degno del suo manico. Speriamo… Ed io spalo.

Continue reading »

Dai un'occhiata anche a:
Feb 022012
 

Niente velocità, niente saponette grattate, niente gomme troppo usurate… è così che la moto piace a molte di noi: tutta ORIGINALE o magari con un piccolo ed insignificante simbolo che la renderà più nostra… come un fiocco sul manubrio!!!!!

La donna, molte volte, vive diversamente il piacere di esser motociclista rispetto all’uomo….

E’ vero che la maggior parte di noi, proprio come gli uomini, vive la moto per quello che riesce a trasmettere.

Scrive Paola di Milano (Bonneville Triumph): “aver il tempo di assaporare tutto quello che ho attorno coi miei ritmi e con i miei modi. L’ho comprata in un momento in cui avevo bisogno di un grande cambiamento e ho così finalmente realizzato il sogno di una vita… mi piace stare sola coi miei pensieri, oppure in compagnia di persone che condividono la mia passione”…

Continue reading »

Dai un'occhiata anche a:
Feb 012012
 

I primi test a Sepang, oltre a darci i primi rilievi cronometrici, ci fanno capire che piano piano la stagione 2012 si sta avvicinando. E, al momento, ognuno di noi avrà sicuramente grandi aspettative e un sacco di progetti per il 2012.

E non mi riferisco solo alle gare da vedere in televisione. Si comincia a guardare il calendario delle prove libere e si cominciano a spulciare i siti degli autodromi per vedere quando gli organizzatori hanno piazzato le prime giornate organizzate.

E’ tempo di pulire la tuta e lavare gli interni del casco. E’ tempo di pensare alle gomme da mettere e a quanti treni ci serviranno, approfittando di qualche DOT2011 che vieni via a prezzo inferiore a causa della solita fasulla malattia motociclistica che impone di avere gomme freschissime per poter ottenere prestazioni migliori.

E si chi si è cimentato in lavori di manutenzione o di after-market sta ormai iniziando a ritirare gli attrezzi e a godersi la vista di pinze, dischi, pompe o quant’altro che ha installato di nuovo sulla proprio moto.

E arriva il tempo degli obiettivi. Il tempo di fare un programma per la stagione e di porsi dei traguardi. Si può imporsi di scendere di 1 secondo al giro, pelando un po’ meno i gas al curvone di Misano, si può ripromettersi di fare un giro di 4 giorni tra i passi alpini o si può giurare di andare a raduno dello Stelvio…

Credo che sia importante porsi degli obiettivi, magari non è necessario poi raggiungerli a tutti i costi, ma quanto meno provarci. Almeno impegnarsi per mantenere la promessa con noi stessi.

Insomma cose da fare ce ne sono sempre tante e per tutti i gusti. Qualunque sia il vostro, in bocca al lupo per realizzarlo!

Dai un'occhiata anche a: