Feb 162012
 

Riassumere un giro in moto? Raccontare un’esperienza in pista?

Si, ci abbiamo provato… Magari l’abbiamo fatto anche bene, ma di sicuro non abbastanza. Spiegare certe cose, in maniera esauriente e precisa, non è fattibile; c’è un solo modo di capirle: viverle.

In moto, come nella vita, alcune esperienze vanno fatte per poter essere apprezzate in pieno e per farci diventare consci di quanto ci possono dare e trasmettere, quanto ci possono arricchire e rendere dipendenti.

Emozioni che non si dimenticano, attimi che diventano infiniti e che custodiamo segretamente e intimamente dentro di noi per tutta la vita.

Ci sono incontri, ci sono persone e ci sono sensazioni che ci entrano dentro, si legano a noi indissolubilmente. Non importa la durata di questo scambio, non importa per quanto tempo le nostre anime si tocchino. Basta un istante e diventano nostre per sempre.

Continue reading »

Dai un'occhiata anche a:
Feb 152012
 

Fin dai primi giorni d’autunno mi ritrovai in casa a pensare, dopo le prime volte in pista, all’acquisto di una moto dedicata al solo uso in circuito. Questo pensiero mi scaturì dal fatto che, assaggiata la pista per le prime volte, rimettendo le ruote in strada ho avvertito una brutta sensazione, come di pericolo costante, ed ho iniziato a non divertirti più molto tra i vari passi di montagna (ciò penso che valga solamente per i motociclisti a cui piace maggiormente la sportività)…

Rimuginandoci sopra l’intero inverno, calcolando, non so più nemmeno io quante volte, la spesa che sarei andato ad affrontare e chiedendo miliardi di volte pareri su questo argomento ho deciso di separarmi dalla mia Street per avere i fondi necessari all’acquisto e al sostentamento di una supersportiva da pista. Adesso la Street l’ho venduta, la moto da pista l’ho acquistata (una ninja ex trofeo) e mi sto  interessando per armarmi di gancio e carrello per l’auto.

Continue reading »

Dai un'occhiata anche a:
Feb 132012
 

Avete mai pensato perchè ci piace tanto viaggiare???
Io la penso esattamente come un mio amico, che sostiene: “siamo esploratori dell’anima, siamo in continua ricerca  e la ricerca è capire di avere bisogno di qualcosa”… quindi la vita va avanti a forza di ricercare, ricercare, ricercare e… viaggiare. Perche’ viaggiando si fanno esperienze diverse e le diversità ci insegnano a conoscere meglio noi stessi e di conseguenza gli altri.

Certo, è anche vero che il GRANDE piacere che traiamo dal viaggiare viene influenzato molto da ritmi di vita sempre piu’ stressanti, da potenzialità economiche ridotte e da impegni lavorativi sempre piu’ esagerati… Quindi viaggio alla fine è uguale a libertà. Staccare la spina… insomma è una sorta di liberazione, per alcuni di noi, dalle fatiche che la vita ogni giorno pone davanti al nostro percorso!

Continue reading »

Dai un'occhiata anche a:
Feb 112012
 

La neve caduta stende un soffice manto che isola da ogni umore e ci fa vivere in un’atmosfera ovattata e nostalgica che porta a galla ricordi e, purtroppo, un po’ di malinconia.

Il termometro che scende a picco strappa brandelli del nostro umore, facendolo sprofondare sotto la galaverna che scintilla sotto i raggi del freddo sole di inizio Febbraio.

Tutto tace in garage. Tutto riposa. Le prime speranze si sono rivelate vane, i primi giri agognati si son trasformati in fumo. Il cuore del motociclista palpita, ma i battiti hanno perso un po’ di smalto, un po’ della durezza ricevuta dalla tempra delle illusioni maturate in Gennaio.

Continue reading »

Dai un'occhiata anche a:
Feb 092012
 

Nei post precedenti si è parlato di queste corse, dal mititco TT al GP di Macao, senza dimenticare Ulster o la Northwest 200. Ma cosa spinge un uomo a rischiare tanto ? Personalmente ogni qualvolta guardo un filmato di queste gare (ed ultimamente il Carogna ne ha messi diversi) provo una strana sensazione.

Si tratta di un mix di esaltazione, paura ed un velo di tristezza. Non so se approvo o no questo genere di corse, diciamo NI. Con queste gare non si diventa nè famosi nè ricchi, si rischia la pelle a velocità folli e basta. Pensare che un tempo circuiti così pericolosi facevano parte del mondiale ha dell’incredibile. Il mitico Giacomo Agostini ha corso per anni su questi toboga della paura, vincendo. Ma dopo aver perso diversi colleghi, amici e rivali ha detto basta.

Continue reading »

Dai un'occhiata anche a:

Un mondo nuovo

 Posted by at 09:20  Appunti  No Responses »
Feb 072012
 

Un camionista, un gestore di supermercato, un ingegnere e un metalmeccanico apparentemente sono persone distanti anni luce… eppure, la prima volta che son uscito in gruppo in moto, mi son accorto che ciò che siamo è principalmente Motociclisti…

Ti ritrovi a passeggiare ad andature più o meno elevate, con quello che è più sportivo e l’altro che è più propenso ad un turismo tranquillo o “gastronomico” 🙂 . Nelle soste, più o meno lunghe, nascono accesi dibattiti su quale sia lo pneumatico migliore, oppure il pilota più forte della MotoGP… insomma su tutti gli argomenti che riguardano le moto e che magari con altri amici (che però non sono motociclisti) non sei mai riuscito ad affrontare. Ritrovarsi circondato da individui che fino ad allora avevi magari incontrato solo su dei forum è una sensazione straordinaria, quasi paragonabile all’andare in moto. Nascono amicizie tra i passi di montagna che durano una vita intera, che diventano punti di riferimento e di crescita…

Continue reading »

Dai un'occhiata anche a: