Mag 172015
 

IMG_2943

Pechino, in una sola parola, si può definire caotica. E’ vasta, immensa e fremente di gente che turbina per le strade e nei cunicoli della metropolitana in sciami scomposti. La smania di copiare l’occidente è a livelli imbarazzanti: tutti i giovani hanno cappelli a tesa larga e dritta con scritte in inglese e i vestiti estremizzano il mito della jungla urbana americana. E nessuno alza la testa. Le prime tre vertebre della colonna vertebrale sono sempre ad angolo acuto, schiacciate per permettere alle persone di stare appiccicate ai proprio smartphone.

Sono veramente rimasto scioccato dall’utilizzo esagerato di tale apparecchi qui in Cina. Davvero la gente non guarda neppure dove va e gli scontri, dettati anche dal sovrappopolamento della città, sono all’ordine del secondo. Le persone seguono il flusso dei pendolari a testa bassa, senza guardare avanti a sè, incuranti e abituati alle collisioni a cui non reagiscono minimamente. Non si chiedono scusa e non alzano mai gli occhi dal cellulare.

Continue reading »

Dai un'occhiata anche a: