Apr 292015
 

image

Ti svegli un sabato mattina uggioso e, dopo aver pensato alla colazione della famiglia, guardi con bramosa insistenza quel cassetto in metallo che in salotto racchiude le tue scarpe da running… Continui a contemplarlo e, nonostante i cereali siano appena finiti, la tua bocca ricomincia ad avere un’acquolina insistente… Un paio di scarpe nuove sono lì, fresche fresche e pronte ad essere calzate… Non vanno bene per te, non sono idonee all’allenamento che ti eri fissato e soprattutto non sono l’ideale durante uno scarico… Ma, d’altra parte, l’improvvisazione e lo sconvolgere le regole fa parte del tuo carattere e allora la decisione si forma con granitica solidità nella tua testa: “al diavolo i programmi, le provo!”.

Continue reading »

Dai un'occhiata anche a:
Apr 202015
 

IMG_2319

Una mattina di puro egoismo runner… Sì, definirei così lo scorso sabato in cui, per puro piacere, mi sono recato in pista di atletica. Avevo voglia di farmi un bel 5000m tranquillo, per assaporare le sensazioni della corsa e i movimenti del mio corpo, senza dover pensare a percorso, buche, auto o quant’altro.

Concentrazione pura sui movimenti e sullo stile della mia corsa, senza guardare il GPS e solo con qualche riscontro cronometrico sul giro anche perché il defaticamento dalla Maratona di Milano è in pieno corso.

Continue reading »

Dai un'occhiata anche a:
Apr 162015
 

 

IMG_1638

Una trasferta improvvisa in Korea del Sud, a tre settimane dalla maratona che si sta preparando con tanto impegno, può sembrare una notizia sconvolgente…

Ed è infatti con un po’ di ansia e  preoccupaizone di non risucire a rispettare la mia tabella, che mi sono imbarcato sull’aereo diretto a Seoul e con destinazione finale Daegu.

Una volta atterrato ho preso un taxi fino in hotel e, giunto nelle vicinanze, ho notato qualche runner allenarsi in un parchetto lì vicino. Il morale si è subito alzato e son andato a dormire con il sorriso, pensando all’allenamento del mattino dopo.

Continue reading »

Dai un'occhiata anche a:
Apr 152015
 

MCM2015

Perché prima o poi il grande giorno arriva. E ci piomba addosso all’improvviso nonostante lo avessimo pianificato da 6 mesi abbondanti. Ci svegliamo una mattina e ci accorgiamo che ormai siamo al punto di non ritorno. Vizi e virtù  sono sulla bilancia e il giorno del giudizio si avvicina.

Milano per me è stata così… Lontanissima nella mente durante i mesi più freddi e come un tornado a travolgermi con le prime belle giornate. La preparazione è stata dura. Non ci sono altre parole per descriverla. Mi sono allenato col il gelo, la neve, la febbre, l’influenza, punti in un taglio in una mano e ad orari impossibili con fusi orari stranieri.

La giornata della gara è iniziata nel migliore dei modi, una colazione ricca di carboidrati mentre la mia famiglia era a letto e una magnifica compagnia durante il viaggio che in treno mi ha portato a Porta Venezia. Ho avuto la fortuna di aver vicino il mio amico e  mentore storico che ha mitigato la mia agitazione e in più aiutato logisticamente con la borsa.

Continue reading »

Dai un'occhiata anche a:
Apr 112015
 

Precision13

E sembra ieri che avevi 16 settimane davanti… Settimane in cui sapevi che avresti sofferto, che avresti dovuto fare rinunce e sacrifici. Giorni in cui ti chiedi chi te lo faccia fare, ma poi lo capisci da solo. Piangi, ti senti a volte abbattuto e in un vicolo cieco, ma tieni duro. Continue reading »

Dai un'occhiata anche a:
Apr 112015
 

La vita è piena di svolte, di cambiamenti e di trasformazioni. Piccole e grandi decisione che ti portano ad imboccare strade nuove per batterne meno altre più usuali. E’ ciò che è successo a me.

La velocità, le corse e le sfide sono rimaste nel mio cuore, ma grazie ad un caro amico, mi sono avvicinato al mondo del running che ha acceso in me una passione inaudita. Ovviamente il rumore di un motore mi dà sempre emozioni incredibili e la Daytona è ancora in garage, ma ultimamente è la corsa che la fa da padrona nella mia vita.

Correre mi ha insegnato il significato del sacrificio, dell’impegno totale e del divertimento puro e semplice che possiamo raggiunge ogni giorno semplicemente mettendo alla prova il nostro corpo, impegnandosi con tenacia e costanza.

Mi son avvicinato a nuovi luoghi e nuove persone; nuovi modi di vivere e di pensare e purtroppo ciò mi ha un po’ allontanato dagli amici motociclisti… Quindi a volte non è più solo il bambino sul sedile posteriore di un’auto che vi guarderà con occhi sognanti… ma anche il Carogna, mentre corre libero tra le campagne novaresi!

Dai un'occhiata anche a: